Quanto guadagna un grafico pubblicitario

grafico pubblicitario

Condividi se l'articolo ti è piaciuto!

 197 visualizzazioni totali,  1 visualizzazioni odierne

Il mondo del lavoro è in costante evoluzione, ogni giorno si sviluppano nuove idee che contribuiscono a creare nuove professioni. I ragazzi delle scuole elementari di oggi si troveranno a svolgere delle professioni che probabilmente non sono ancora nate.
Una professione molto interessante è quella del grafico pubblicitario.
L’errore più frequente è quello di ritenere che questa figura (che gli inglesi chiamano Graphic Designer) sia solamente un esperto dei software Adobe. In realtà è un professionista che viene ricercato e selezionato dalle aziende, poichè conosce i principi generali della comunicazione, la storia del design e sa come proporre in modo efficace sul web un’idea, un prodotto o un servizio.
Come si può facilmente capire dalla definizione, si può immaginare questo professionista come colui che unisce la promozione al design. Egli realizza loghi, disegni ed impaginazioni orientate alla vendita, deve essere in grado di riprodurre in questi annunci grafici tutto quello che i clienti si aspettano di vedere. Essendo un lavoro che richiede estro e immaginazione, questa professione necessita di un’arte da non sottovalutare: il talento creativo. Nel corso degli anni, la professione ha cambiato completamente volto. L’obiettivo del grafico pubblicitario è dunque quello di saper creare, attraverso disegni ed immagini, una proposta visiva che sappia racchiudere il concetto di partenza.
Egli è in grado di assistere, consigliare e incontrare i clienti (che solitamente sono le aziende) al fine di far percepire il messaggio.

Corsi di formazione per grafico pubblicitario

ll grafico pubblicitario deve poi mantenere un livello di informazione adeguato per far fronte alle nuove tecniche di comunicazione e di vendita.
Esistono oggi molti corsi di formazione che forniscono, oltre a una ottima conoscenza di base, l’opportunità di ampliare le proprie competenze sui nuovi software di design.
Il Corso Grafica Pubblicitaria, che può essere svolto sia in aula che online, si rivolge a coloro che intendono realizzare campagne pubblicitarie tramite i software più diffusi del settore.

idea

Quanto guadagna?

Tutto molto affascinante e creativo, direte voi, ma quanto si guadagna?
Già perchè alla fine nessuno lavora per la gloria, per cui è importante andare a comprendere quali scenari economici prevede la scelta di una professione così particolare.
Come si può capire, essendo un professionista, la retribuzione non è fissa, bensì variabile. Più lavori, più guadagni.
Occorre chiarire che un grafico pubblicitario si trova
in qualche occasione ad avere a che fare con ridotti budget da parte delle aziende o dei professionisti che gli affidano il progetto. Questo è un limite che non appartiene solo a questa professione, ma in generale a tutti quei lavori “creativi”: si pensi per esempio al fotografo oppure all’organizzatore di matrimoni, che sono soltanto due esempi di figure che vengono remunerate spesso in misura modesta rispetto alla mole di lavoro che svolgono.

Prospettive di carriera di un grafico pubblicitario

Se si vogliono analizzare le prospettive di carriera di un grafico pubblicitario occorre fare dei distinguo, a seconda del profilo ricercato.
Non è facile stabilire la retribuzione di un web designer, anche perchè la maggioranza lavora da freelance.
Generalmente, nel caso di grafici che lavorano per le aziende, in italia la retribuzione media si attesta sui 22.000 euro, ma può arrivare a vette di 70.000 euro, a seconda del settore o dell’azienda specifica.
Questo vale per molte professioni, ma ancora di più in questo caso.
Distinguiamo in via generica 4 profili lavorativi legati alla carriere da grafico pubblicitario.
Nel caso di una figura senza esperienza o con meno di 3 anni di lavoro, la retribuzione media totale ammonta a circa 1.100 euro al mese netti.
Per una figura con maggiore esperienza (si intende tra i 4 e i 10 anni), a metà carriera lo stipendio medio netto può arrivare a circa 1.460 euro.
I senior con esperienza fino a 20 anni vantano stipendi poco inferiori ai 2000 euro netti, circa 1850 euro.
Nel caso infine di un grafico pubblicitario con oltre vent’anni di carriera, la retribuzione media ammonta a circa 2000€.
Volendo fare una considerazione limitata all’Italia, la retribuzione mensile media di un grafico pubblicitario varia da un minimo di 900 euro al mese fino a un massimo di 3.200.

grafico pubblicitario

Lascia un commento