effetto pittura pietra spaccata

La pittura effetto pietra spaccata: vantaggi e utilizzi

Per chi è alla ricerca di una tecnica di pittura originale ed esteticamente efficace, suggeriamo la valutazione dell’effetto pietra spaccata. Come si può intuire dal nome, si tratta di una soluzione che richiama le venature naturali della spaccatura della pietra. Non è una tecnica alla portata di tutti poiché richiede doti artistiche e tecniche particolari, per questo va svolta da specialisti della materia. Il risultato finale è inoltre importante e di carattere, per questo non adatto ad ogni tipo di ambiente. Vediamo nel dettaglio l’applicazione della tecnica e gli usi consigliati.

Pittura effetto pietra spaccata: le origini

La Pietra Spaccata è un prodotto decorativo ideato nel 2012 da Giorgio Graesan & Friendscon, azienda familiare esperta nel settore delle pitture moderne. La finitura esalta la terza dimensione e la profondità e fa parte della collezione Segui il Tuo Istinto. Si caratterizza per l’elevata traspirabilità e permeabilità ed è composta dal legante naturale grassello di calce, polvere di malta e minerali.

La tecnica di pittura effetto pietra spaccata: i passaggi

Come primo step si parte ovviamente dalla preparazione della parete attraverso l’applicazione di un primer, così da creare la base più adatta alla tecnica. Consigliamo inoltre l’aggiunta di additivi per scongiurare la comparsa di muffe o altri ospiti indesiderati, anche se il composto è già di per sé anti-batterico e anti-muffa. Attendiamo che il tutto si asciughi prima di applicare il prodotto: si tratta di un composto morbido e facile da lavorare con la spatola, accompagnabile attraverso la lavorazione tramite spugna, così da supportare la comparsa delle venature tipiche della pietra spaccata.

Come abbiamo precisato fin dall’inizio, la lavorazione della pietra spaccata deve essere effettuata da personale esperto e capace di trattare la venatura nella fase di colorazione, così da ottenere il giusto effetto. Dopo l’asciugatura viene poi applicata la cera di sapone anti-macchia tramite una spugna, in modo tale da incentivare l’effetto liscio della parete. È consigliato procedere con due passate, ma facendo attenzione ad attendere l’asciugatura tra l’una e l’altra.

Le varianti della tecnica

Gli esperti del settore possono proporre diverse varianti di pittura effetto pietra spaccata, capaci di offrire colorazioni o venature originali, così da donare all’ambiente caratteristiche estetiche uniche.La scelta può ad esempio ricadere sulle tonalità bianco perla, color oro e ruggine, fino al blu e al nero. Altra soluzione particolare è quella che vede la copertura di piastrelle classiche in gres o mosaici e che trova la sua applicazione nella decorazione di bagni o cucine. Oppure le varianti pietra levigata, cemento naturale o effetto marmo. Così come la riproduzione della corteccia o del bamboo, sia in orizzontale che verticale.

Quando è consigliata la tecnica di pittura effetto pietra spaccata

La tecnica non passa di certo inosservata: è una soluzione importante per chi cerca risultati di carattere. Per questo non è adatta a tutti gli ambienti o stili di arredo. Tendenzialmente è scelta in combinazione con ambienti moderni e contemporanei, per il suo risultato impattante. Può però trovare spazio anche in ambienti più tradizionali, se si insegue uno stile elegante purché non classico nel senso più tradizionale del termine.

Come abbiamo già accennato in precedenza – per via dell’alta permeabilità al vapore acqueo e della sua traspirabilità –la sua applicazione è inoltre consigliata in bagno, in misura particolare nella zona doccia. Nello specifico, la pittura effetto marmo può regalare un grande valore agli spazi.

I vantaggi della tecnica

Oltre ad essere oggettivamente bello ed esteticamente di valore, l’effetto pietra spaccata racchiude dei vantaggi non indifferenti. In primis l’elevata resistenza a batteri e alle muffe. A seguire la tanto decantata permeabilità al vapore acqueo e conseguente traspirabilità. Da non sottovalutare poi la lavabilità, che permette di mantenere le pareti costantemente pulite e sane nel tempo. Altra parola chiave è la personalizzazione, a seconda dei propri gusti e degli ambienti da lavorare.

Infine il costo accessibile, che consente di ottenere un risultato di valore e di lunga durata senza spendere un capitale.Il suo prezzo medio si aggira intorno agli 8 euro per mq, per cui se si include la manodopera i prezzi salgono a circa 35 euro per mq. I listini variano da zona a zona, per cui consigliamo di richiedere più preventivi per assicurarsi la migliore soluzione.

Lascia un commento