Zuppe invernali: 2 ricette facili

Condividi se l'articolo ti è piaciuto!

 150 visualizzazioni totali,  2 visualizzazioni odierne

In inverno le zuppe sono protagoniste incontrastate delle tavole degli italiani e se anche a voi piace preparare e mangiare le zuppe siete nel posto giusto, vedremo insieme due semplici ricette di zuppe invernali che riscaldano corpo e spirito, per tutti i gusti e da provare il prima possibile. Pochi ingredienti e di stagione a cui potrete aggiungere le spezie che più preferiti e crostini o del pane tostato.

Zuppa di porri al curry

Ricetta vegetariana
Porzioni: 4

Ingredienti

6 porri
3 patate di media grandezza
1 cucchiaio di polvere di curry
2 foglie di alloro
olio e sale

Preparazione

Pulite i porri e tagliateli a rondelle sottili. Versate un poco d’olio in una pentola media per minestre, mettete i pori a soffriggere lievemente con un cucchiaio di curry, le foglie di alloro e il sale, rigirate velocemente, abbassate il fuoco e versate l’acqua fino a ricoprire abbondantemente le verdure.

Fate cuocere a fuoco medio per 15 minuti, aggiungete le patate tagliate a fettine sottili e continuate la cottura fino a quando le verdure saranno completamente sfatte.

Se preferite una consistenza tipo crema, togliete le foglie di alloro e con il minipimer o con passaverdura riducete il tutto a una crema, se invece vi piace che si vedano ancora le verdure lasciate la zuppa come è e servite.

zuppa-di-porri

Zuppa di ceci allo zafferano

Ricetta vegetariana
Porzioni: 4

Ingredienti

2 etti di ceci secchi
2 rametti di rosmarino
2 spicchi d’aglio
2 bustine di zafferano
1 etto di pasta corta tipi “stracci”
olio, sale e peperoncino

Preparazione

Mettere a bagno i ceci in abbondante acqua 24 ore prima di cuocerli. In una capace pentola versate 4 cucchiai di olio, gli spicchi d’aglio e il rosmarino. Quando l’olio sfrigola aggiungete i ceci precedentemente sciacquati dall’acqua dell’ammollo, un peperoncino piccante, il sale e ricoprite di abbondante acqua.
I ceci devono cuocere per due ore e mezzo o tre. Quando sono ben cotti, passatene la metà la passaverdura e la purea ottenuta aggiungetela nuovamente alla zuppa. Lasciate cuocere ancora dieci minuti, stando attenti che non si attacchi e poi buttate la pasta corta. Quando è quasi cotta sciogliete lo zafferano in un poco di brodo di cottura e aggiungetelo al tutto.
Spegnete, lasciate riposare alcuni istanti, versate un filo d’olio e servite ben calda.

Lascia un commento