mantenere abbronzatura

Come mantenere l’abbronzatura

Se le vostre vacanze al mare sono già finite e se non siete tra i fortunati per i quali devono ancora iniziare (i ritardatari di settembre) con nostalgia ammirate il souvenir a fianco del vostro letto, la conchiglia raccolta sul bagnasciuga e le foto in riva al tramonto è il momento di leggere i nostri consigli su come mantenere l’abbronzatura.

Quando le vacanze sono quasi finite ed è tempo di rientrare al lavoro, l’unica cosa positiva sarà quella di sfoggiare la nostra splendida abbronzatura: il mare, il sole a giuste dosi, la frutta e il relax hanno certamente contribuito a migliorare e rendere più fresco e colorita la nostra pelle.

Dopo pochi giorni dal rientro però potrebbe accadere che l’abbronzatura cominci a sparire. In realtà per il ricambio totale della pelle occorre un mese ma già dopo una settimana lo strato superficiale si secca e a volte la pelle (lo strato superficiale) viene via, soprattutto se non avete usato una protezione adeguata e avete bruciato la pelle con una scottatura o peggio ancora avete preso un’insolazione.

Quali prodotti usare per mantenere l’abbronzatura

Ormai in commercio troviamo tantissimi prodotti di bellezza creati apposta per mantenere l’abbronzatura:

– doposole superidratanti,
– creme e prodotti lenitivi,
– bagni doccia che aiutano a mantenere il colorito.

Questi prodotti aiutano a mantenere la pelle idratata e a diminuire l’effetto pellicina post abbronzatura. Ci sono alcuni prodotti in commercio addizionati con acqua termale e aloe che aumentano l’azione idratante.

Potrete inoltre usare gli autoabbronzanti per mantenere la pelle dorata, non sono più come quelli di una volta che lasciavano le orribili macchie gialle.

Utilizzando questi prodotti non perderete così il vostro incarnato ma attenti anche a non perdere la calma: il Dipartimento di Psicologia dell’Università di Granada ha affermato che il 35% dei lavoratori in età tra i 25 e i 40 anni alla fine dell’estate soffre della sindrome da rientro. Nostalgia delle vacanze, amori nati sulla spiaggia, stress nel pensare di rientrare a lavoro. Sono questi i pensieri che incombono sui vacanzieri al rientro. E ancora un’altro spettro incombe al nostro ritorno: la paura di perdere la forma snella e asciutta.

mantenere abbronzatura

Rimedi naturali per mantenere l’abbronzatura

Questi rimedi naturali così come l’utilizzo di prodotti cosmetici ad hoc riescono solo a ritardare di qualche settimana lo sbiadire dell’abbronzatura. Superate un mese circa dalla fine delle vacanze dovrete cominciare a pensare alla prossima vacanza, magari anche una settimana bianca, si sa che anche in montagna c’è sempre tempo per abbronzarsi al sole!

  • Continua ad esporti al sole anche per pochi minuti
    Bastano 15/20 minuti per mantenere l’abbronzatura
  • Cura l’alimentazione
    Preferisci alimenti contenenti polifenoli e betacarotene come carote e albicocche
  • Idratazione
    Bevi tanta acqua anche più dei soliti 2 litri al giorno
  • Assumi integratori
    Se l’alimentazione non basta puoi migliorare l’apporto utilizzando integratori ricchi di vitamina B ed E.

Come enfatizzare l’ abbronzatura?

Non c’è niente di più bello di un corpo abbronzato, anche perché aiuta l’autostima e il senso di benessere generale, ed è per questo motivo che se volete potete enfatizzare l’abbronzatura utilizzando oli contenenti estratti di carotene.
Il classico consiglio è invece quello di puntare su abiti dai colori chiari o dai colori pastello. Il colore che accentua di più l’abbronzatura è ovviamente il bianco ma in generale vanno bene anche i colori neutri e chiari come il sabbia.
Ovviamente le donne possono usare qualche trucco in più rispetto agli uomini e per esaltare l’abbronzatura di mani e braccia possono usare smalti colore latte, cipria o comunque totalità chiare ma definite. In questo modo le unghia sembreranno staccate dalla pelle ed enfatizzerà l’abbronzatura.

Errori da evitare

Se si vuole mantenere a lungo l’abbronzatura bisogna anche seguire questi piccoli consigli, spesso in rete si trova di tutto, ma non sempre i consigli descritti sono corretti. Per questo motivo abbiamo raccolto anche gli errori più comuni da non fare e che potrebbero compromettere il “duro sacrificio” fatto durante le vacanze.

Evitare docce calde ed acqua ad alta temperatura

Favorisce la desquamazione e tende a seccare la pelle. Meglio una fresca e rapida doccia rinfrescante!

Evitate di strofinare eccessivamente la pelle per asciugarvi

Preferite l’asciugatura naturale, al massimo tamponando il corpo con un’asciugamano delicato

Niente profumi alcolici

Meglio acque profumate.

Lascia un commento