Quali sono i rimedi più efficaci per contrastare i sintomi da influenza e raffreddore

Condividi se l'articolo ti è piaciuto!

 134 visualizzazioni totali,  2 visualizzazioni odierne

Con la stagione fredda torna il rischio di raffreddori e influenze causati dai virus che circolano nell’aria tra starnuti e colpi  di tosse. Quali sono i rimedi più efficaci per contrastare i sintomi da influenza e raffreddore? Specifichiamo ‘sintomi’ perché, a parte la prevenzione (cura dell’igiene per evitare contagi) e le dovute precauzioni, non basta un farmaco per stroncare la causa, il virus.

La mossa più intelligente da fare è stare a riposo, al caldo, assecondare l’organismo aiutando le vie respiratorie con rimedi naturali, spray nasali mirati, seguire la giusta alimentazione potenziando il sistema immunitario.

Quali sono i rimedi più efficaci contro influenza e raffreddore?

raffreddore

Starnuti, mal di gola, congestione nasale, dolori muscolari, febbre. Per curare influenza e raffreddore i farmaci non bastano.

Il malanno di stagione deve fare il suo corso, guarire spontaneamente nell’arco di qualche giorno. E’ importante, però, aiutare l’organismo a liberarsi del muco ed a rinforzare il sistema immunitario per affrontare meglio gli stati influenzali ed accelerare la guarigione.

Il riposo è essenziale perché consente all’organismo di concentrare tutte le sue energie per difendersi e combattere virus e batteri. Antifebbrili, antibiotici, antidolorifici non agiscono contro gli agenti infettivi. Il sintomo peggiore del raffreddore (la congestione nasale), però, è talmente fastidioso che prima sparisce meglio è. Spray e sciroppi sono utili per tenere a bada i sintomi fastidiosi.

Riposo, liquidi, decongestionare con moderazione

Oltre al riposo, è consigliabile bere molti liquidi, idratare la gola irritata dallo scolo retronasale che causa la tosse, per rendere il muco più fluido e liberarsene. Un lavaggio nasale o l’uso di Rinogutt spray nasale con eucalipto ad azione decongestionante aiutano molto a liberare il naso chiuso dovuto al gonfiore della mucosa nasale. L’importante è usare lo spray quanto basta per risolvere il problema, senza esagerare.

Bisogna usare con cautela i farmaci: ad esempio, antifebbrili come paracetamolo o ibuprofene devono essere assunti soltanto quando la febbre è alta e mal tollerata. Ricordiamo che la febbre è una reazione ‘positiva’ per l’organismo: segnala la lotta interna contro gli agenti infettivi e l’aumento dell’efficienza delle difese immunitarie.

Rimedi naturali contro il raffreddore

Per velocizzare la guarigione, si raccomandano suffumigi (fumenti) arricchiti con oli essenziali espettoranti, disinfettanti e balsamici a base di eucalipto, menta, limone, arancio amaro, rosmarino.

Segnaliamo l’elevato potere terapeutico di piante come echinacea, propoli, abete, spirea olmaria, sambuco, tiglio.

Oltre a bere molta acqua, sono efficaci anche le tisane a base di timo, zenzero, limone, menta e melissa grazie alle loro proprietà antivirali.

Per rafforzare il sistema immunitario, oltre alla classica tazza di latte caldo con 2 cucchiaini di miele, è consigliabile consumare cibi leggeri, facilmente digeribili, privilegiare frutta e verdura ricche di vitamina C, yogurt con fermenti lattici vivi o probiotici.

E’ preferibile evitare bevande alcoliche che possono peggiorare il gonfiore della mucosa nasale, come pure caffè e bevande a base di caffeina che tendono a disidratare l’organismo.

Consigli utili

Per concludere, ti diamo alcuni consigli utili per affrontare il raffreddore e lo stato influenzale e guarire più in fretta:

– ti conviene areare l’ambiente, regolare temperatura e umidità per evitare un clima troppo caldo e secco;

– evita gli sbalzi di temperatura e il fumo (sia attivo sia passivo) che indebolisce le difese immunitarie delle vie respiratorie superiori;

– fluidifica il muco con un’irrigazione nasale o vaporizzatore nasale per liberare il naso chiuso;

– non deglutire il muco ma cerca di espellerlo;

– dormi almeno 7-8 ore per notte;

– non mettere le mani in bocca o nel naso;

– non assumere antibiotici senza prescrizione medica a meno che, oltre al raffreddore, tu non abbia un’infezione batterica. Gli antibiotici sono perfettamente inutili contro il raffreddore, inefficaci, superflui e anche dannosi visto che non servono. Gli antibiotici agiscono sui batteri, non sui virus.

Lascia un commento